Bambini e bambine scrivono la letterina a babbo Natale, come ci comportiamo? 

Esaudiamo tutti i desideri? 

Regaliamo un po’ e un po’?

Regaliamo tutt’altro?

Premesse: 

Si arriva alla letterina avendo fatto un buon lavoro da subito, avendo costruito e organizzato una stanza giochi non zeppa di plastica e giochi elettronici, ma varia e con stimoli diversi, senza essere strapiena di giocattoli.

Se abbiamo fatto un buon lavoro nella letterina per babbo Natale ci saranno pochi desideri e misti: alcune cose viste in pubblicità o raccontate dagli amici e le amiche (inevitabile), e alcune cose pensate davvero. 

In ogni caso quelli sono i loro desideri, vanno rispettati.

Se le richieste sono molte

Non possiamo esaudirle tutte, sarebbe un messaggio sbagliato e riempiremmo la cameretta di troppe cose. 

Scegliamo tra le richieste presenti nella letterina, rimanendo nel budget che ci siamo dati, i doni che ci convincono di più.

Qualcosa che pensiamo possa essere utilizzato per lungo periodo, che dia soddisfazione davvero.  

Sarà bello anche se arriva un regalo di nostra ideazione, inaspettato. Conosciamo i nostri figli o figlie, le loro passioni, sappiamo cosa li diverte. Possiamo scegliere qualcosa di molto bello. 

I regali di Natale non dovrebbero essere un numero eccessivo, quelli sotto l’albero, altrimenti diventa dispersivo e non si godono molto. Pochi ma pensati, uno solo ma molto bello oppure alcuni piccoli e alcuni grandi.

Se faranno domande sulla letterina possiamo spiegare che Babbo Natale ascolta i desideri scritti nelle letterine, ma conosce bene tutti i bambini e le bambine del mondo e decide lui cosa portare tra le proposte dei bambini. 

Regalare tutto ciò che chiedono non educa al desiderio, ma solo al capriccio soddisfatto.

La bellezza dei desideri e dei sogni è anche portarli avanti nell’attesa che si avverino.

E se era un desiderio proprio importante, magari ci penserà la Befana. Educare all’attesa, ai sogni che si realizzano piano piano, è una grande risorsa per il futuro.

Se chiedono un solo regalo

Se nella letterina viene chiesto un unico regalo troppo oneroso o che assolutamente non vogliamo regalare (magari hanno chiesto il cellulare nuovo a 7 anni e, giustamente, non abbiamo nessuna intenzione di regalarglielo!) scegliamo noi qualcosa che potrebbe piacere.

E’ bene accompagnare il regalo con una letterina di risposta di Babbo Natale che recita:

“Caro/a ….. ho letto la tua letterina, ho letto i tuoi desideri, ti ringrazio per avermi scritto. Come sai, però, Babbo Natale conosce i bambini e io conosco te, e so che ti renderà molto più felice il dono che ti ho portato. Vedrai… Buon Natale!”

Oppure 

“(…) Come sai, però, Babbo Natale non può portare tutto, e il tuo desiderio è davvero molto importante. Continua a studiare e impegnarti, sono certo che prima o poi potrai realizzare il tuo sogno con la tua forza. Intanto, ti lascio il mio dono fatto con amore. Buona fortuna! Babbo Natale”

Se poi la richiesta era una sola, e su qualcosa che soddisfa in pieno la vostra idea, meglio così! (Questo post non era per voi)

….Buoni regali!

Francesca e Sadia Safina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *