Le solite noiosissime finestrine con cioccolatini immangiabili? No, anche quest’anno abbiamo tante nuove idee per voi! Da provare e sperimentare con i vostri bambini e le vostre bambine.

Anche il calendario dell’avvento, ovviamente, in stile Casa Safina, riempito di emozioni e giochi da fare insieme!

Bastano due fiocchi colorati, acchiappini e bigliettini di varie dimensioni per rendere il tutto perfetto.

Un’attesa piena d’amore, non di regali futili e che cariano i denti!

Piccole o grandi cose, impegnative o semplicissime, fate voi!

L’importante è che possano permettere di divertirsi, osservare il mondo da altri punti di vista, liberare la fantasia e scoprire che ci sono molti modi per passare il tempo insieme (e anche molti modi di stare nelle regole… o non starci!).

Vi consigliamo di spiegare ai bimbi e alle bimbe che le sorprese si possono aprire la mattina ma quasi tutto verrà fatto appena tornati da scuola. Ricordiamoci di calcolare bene gli impegni fissi settimanali, così da progettare i momenti insieme in giornate realizzabili (se poi qualcosa non riesce si attaccano al frigo i bigliettini rimasti fuori e diventano bonus per quando sarà possibile!)

Presentate il calendario così:

“Quest’anno conteremo i giorni che mancano a Natale facendo ogni giorno qualcosa di bello insieme! Ogni giorno una sorpresa! Se non possiamo farlo il giorno stesso lo rimandiamo appena possiamo”

Obiettivo: DIVERTIRSI E PASSARE DEL TEMPO BUONO INSIEME!

Pronte? Pronti?…. Via alle idee!!

1. Cuciniamo un dolce insieme!

Ricetta semplice, pochi ingredienti, misuriamoli in tazze per i più piccini così possono fare da soli. Munitevi di guanti da forno buoni e lasciategli infornare la torta! Voi sarete solo alla regia!

2. Cantiamo!

Preparate i microfoni (con cartoncini colorati, spazzole, via alla fantasia!), accendete le vostre canzoni preferite e cantate a squarciagola insieme! Per i più grandi si possono proporre veri e propri duetti, sfide, far cantare all’altro la nostra canzone preferita.

3. Scambiamo i posti!

Per una sera si scambiano i posti a tavola, per una notte si scambiano i posti nel letto (immaginandoci che nessuno dorma nel lettone…). Si sceglie dove dormire, mescolando i posti e provando una sensazione diversa! Il consiglio è di farlo di venerdì sera: loro saranno molto stanchi e se ci fossero sorprese abbiamo tutto il sabato per riprenderci!

4. Letture da fantasmi.

Scegliere un libro, ma anche due, infilarsi completamente sotto le coperte del lettone, spengere tutte le luci e accendere una torcia (se ne avete una vera, invece di quella del telefonino, ancora meglio!).

5. Pranzo con amici a sorpresa.

Consentiamogli di invitare a pranzo o a cena tutti i loro amici pelosi o plasticosi preferiti. Bambole, personaggi dei supereroi, cani di peluche, barbie, e tutto quello che vogliono. Scegliete il numero massimo di partecipanti (ma anche no) e insieme a loro apparecchiate per tutti, con piattini, posatine piccole, bicchierini. Qualche cibo verrà servito anche agli ospiti, ovviamente! Partecipate con loro alla festa, conversando con le bambole e i personaggi, così sarà ancora più divertente!

6. Giocare giocare giocare!

Regalate ai vostri bimbi e bimbe due ore di giochi senza nessuna interruzione. Non serve spiegare molto… cellulare spento, tv spenta, in cameretta insieme a loro a lasciarsi trasportare da fantasia e divertimento!

7. Il tuo gioco preferito senza fine, con me.

Loro scelgono a cosa giocare e giochiamo insieme senza fermarci (esclusi giochi tecnologici, che lessano i cervelli), finchè loro sono sazi. Questo regalo richiede un grosso livello di pazienza, non fatelo se non vi sentite in grado di reggere ore dello stesso gioco noioso 🙂

8. Sorpresa per babbo e mamma

Per i bambini e le bambine dai 7 anni in su possiamo inserire nel calendario 1 o 2 bigliettini a testa di un colore diverso, ma vuoti. Saranno loro a scegliere quale attività far fare alla famiglia, ad un membro, insieme a qualcuno. Potranno scriverla sul bigliettino e rimetterlo al suo posto, si apre il giorno dopo, oppure potete stabilirlo già il 1 dicembre e farlo aprire agli altri.

E… preparatevi alla sorpresa!

9. Un giorno di ferie!

Regaliamo ai nostri bambini e alle nostre bambine una fuga dalle regole e dalle responsabilità. Prendiamoci un giorno di ferie, senza che loro lo sappiano, e teniamoli a casa, a sorpresa (siate sicuri che a scuola non perdano compiti in classe, interrogazioni o cose irrimediabili!).

Se non possiamo prendere l’intera giornata va benissimo anche metà, prendendoli a scuola alle 13. E facciamo insieme a loro tutto ciò che ci va. Passeggiate invernali, correre sotto la pioggia, andare a fare shopping, guardare due film di fila insieme abbracciati, insomma qualsiasi cosa sia piacevole per voi e fatto insieme, diverso dal solito.

Per apprezzare bene questo regalo è fondamentale che non si ripeta. Si fa una volta l’anno, le regole sono importanti, l’impegno a scuola idem, ma per una volta facciamo altro. Solo per una volta. Questo ci permette di mantenere il valore educativo delle responsabilità e dell’impegno nella società, sapendo che una volta tanto possiamo disattenderlo.

10. Oggi sei il re! Oggi sei la regina!

In cosa consiste: “Non dovrai faticare a fare nulla, avrai aiutanti a vestirti, a imboccarti, a pulirti, porto io la cartella, ti porto in collo per muoverti in casa, ti soffio il naso io, faccio i compiti al posto tuo, etc”. Come fosse un principe o una principessa serviti e riveriti,  utilizzando un linguaggio appropriato (“sì vostra maestà, certamente mia regina“) facendo noi genitori gli aiutanti ed eseguendo tutto quello che viene chiesto, anche cose ridicole o eccessive, anzi più sono ridicole e più ci si diverte (però con le stesse regole di base sempre, quindi no tv a diritto, o cellulare, o attività proibite o pericolose).

11. Oggi rotoloni!

Scegliere con cura il posto giusto: un giardino con tante foglie secche che scrocchiano, una collinetta di erba morbida. Mettiamoci vestiti di poco conto (sia noi che loro), così che possano essere sporcati o graffiati, facciamolo in un giorno che sappiamo poi avere la possibilità di tornare a casa e farci una bella doccia!

Ps. Se non pensate di potervi rotolare con loro e ridere a crepapelle, ignorate questo punto.

12. Coloriamo un pezzo di muro.

Decidiamo insieme quale pezzo di casa decorare, (e sarà solo quello, chiariamoci subito con i nostri cuccioli) confini ben delineati, scegliamo i colori adatti, a seconda dell’età e poi libero sfogo alla fantasia, senza regole! (Vanno bene tempere, pennarelli, matite, penne, gessi colorati. Scegliete insieme a loro!)

13. Costruiamo Decorazioni Natalizie.

Scegliendo in anticipo i materiali di riciclo e riuso (cartoncino, palline vecchie da ping pong, foglie secche, bastoncini, pigne, nastri, avanzi di vecchi vestiti etc) costruiamo palle di natale per l’albero, coccarde, soprammobili inventati che poi attaccheremo all’albero. Non devono essere decorazioni “belle” per forza, devono essere fatte con amore, impegno e passione! Il trucco è cospargere sempre con brillantini… e tutto diventerà Natale!

14. Inventiamo una storia!

Prendiamoci un pomeriggio libero, insieme scriviamo personaggi e trama (lasciatevi guidare completamente dai vostri figli e figlie, la fantasia è nel loro DNA!), anche se inventano una storia assurda, la trama non regge, non importa! L’essenziale è costruire qualcosa di unico insieme. Inventiamo un mondo immaginario e poi lo realizziamo: con disegni coloratissimi oppure recitando per casa, con addosso vestiti di fortuna e accessori buffi.

15. Stasera cena sul divano!

Per una sera infrangiamo la regola del “si sta composti a tavola”. Come sempre ci vuole una salda regia genitoriale, specifichiamo bene che è il divertimento di una sera, un infrangere una regola importante, che per una volta si può cambiare. Organizziamo bene il telo copridivano, il cibo che si può comodamente consumare con le mani con piatti traballanti e… via al divertimento!

16. Costruiamo una casetta insieme.

Iniziamo ricordando ai bambini che a fine gioco sarà tutto rimesso in ordine, come sempre (così mitighiamo le nostre ansie da genitori ordinati!). Poi via libera al caos, mettiamo sottosopra il divano, il letto, la cucina! Che sia fatta di lenzuola, di cuscini, di tovaglie, di libri, di coperte… non ha importanza! Quello che conta è modificare la geografia della casa, cambiare qualcosa, divertirsi a spostare i mobili. Con mollette, acchiappini, scotch, e tutto ciò che vi salta in mente. Una volta costruita possiamo scegliere se lasciarla “abitare” a loro oppure entrarci in un gioco insieme.

17. Stasera cinema!

A casa o al multisala, decidete voi! Basta siano presenti pop corn, rilassamento (senza fretta!!) e il cartone animato che piace proprio a tutti!

18. Cucinano i bambini!

Invitate a cena degli amici con figli coetanei, aiutateli a progettare un menu semplice e fattibile, preparate insieme tutte le vettovaglie, andate insieme a fare la spesa e poi accomodatevi sul divano ascoltando musica e sorseggiando un buon the caldo. Lasciate che cucinino, facciano i camerieri e vi corteggino con antipastini preparati con cura. E fidatevi di loro. Divertimento e soddisfazione assicurati! (Se la pancia non sarà piena a fine serata… beh, mangeremo di più domani! La soddisfazione nei loro occhi vi nutrirà!)

19. Giornata senza regole!

Attenzione, questa è una missione per genitori con stomaci forti… se non vi sentite pronti saltate alla proposta successiva. Per un giorno si possono infrangere tutte le regole che ci sono di solito (anche i genitori!)

Per esempio si mangia sul divano, niente doccia (ne saranno entusiasti!), si va a letto tardi, si mangia a tutte le ore, nessuno rimette a posto, tv accesa tutto il giorno, si pranza a cioccolata, etc. Lasciate che siano loro a decidere quali regole infrangere!

Lasciamoli liberi totalmente! Vale tutto, tranne scelte pericolose o immodificabili!

20. Facciamo i biscotti!

Ricette semplici, ma gustose. Per i più piccoli trasformate le dosi in “tazze”, così possono fare da soli, per i più grandi si legge la ricetta insieme, si cucina, si inforna… e poi leccarsi i baffi!

21. Grande caccia al tesoro!

Preparatela prima, con una decina di bigliettini sparsi per casa. Se siete molto ispirati meglio i biglietti in rima, altrimenti va bene anche la semplice ricerca in giro per casa, attraverso i posti più normali.

E il tesoro finale? Scegliete voi se far trovare un piccolo regalino, una pioggia di abbracci nel lettone, un biscotto al cioccolato, o quel che preferite (il vero divertimento è cercare in giro per casa, non il premio finale!)

22. Percorso sfida!

Con scotch colorato (va bene anche quello di carta) formate delle piste a giro per casa e sfidatevi su terreni impervi. Create sul pavimento dei labirinti, dei percorsi da saltare, girare intorno, da giocarci con delle palline, usando le cannucce, etc).

23. Bonus per giornata di pioggia.

Un’ora intera sotto l’acqua, con calosce e mantelle, a saltare nelle pozze. Noi e loro. (E poi doccia calda che scongiura il raffreddore!)

24. Coloriamo la città!

Gessi colorati, stradine non troppo trafficate, oppure in zone ZTL e coloriamo in terra l’asfalto per rendere la nostra città più bella! (tanto poi lava la pioggia). Possiamo disegnare una campana per chiunque passi di lì, labirinti, disegni a fantasia, scrivere frasi belle, e quanto la vostra immaginazione vi suggerisce!

giocare con i bambini

25. Stasera pizza!

Con dei semplici fogli di carta costruite i cappelli da cuoco, scegliete con loro gli ingredienti (che avrete più o meno in frigo, acquistati nella spesa fatta nei giorni precedenti) e chiudete gli occhi per la farina dappertutto! Lasciateli impastare, trascorrete insieme il tempo di attesa della lievitazione, lasciateli stendere la pasta come viene, osservateli mettere su gli ingredienti maldestramente ma con tanta soddisfazione.

L’unico vostro obiettivo è divertirvi con loro! (E sperare di aver mangiato qualcosa a fine giornata!)

26. Campeggio in salotto.

Montiamo una piccola tenda e viviamo 2 ore come fossimo al campeggio (meglio se di buio). Se non avete tende fatevela prestare, mettete dentro qualche cuscino, dei libri e la torcia. Lasciatevi guidare dalla loro fantasia.

27. Oggi si va su Marte!

Da quando ci svegliamo all’andare a letto facciamo come se fossimo degli alieni, comportandoci, vestendoci e parlando in modi inventati e bizzarri. (Possiamo anche farlo per qualche ora soltanto).

28. A ritmo di musica!

Oggi tutto sarà fatto ascoltando musica e ballando! Alzarsi, lavarsi, cucinare, uscire di casa. Con lo smartphone ormai è fattibilissimo! E loro adorano la musica!

29. Piedi pazzi!

Pitturiamo con i piedi! Tempere lavabili, fogli bianchi grandi, o anche fogli di giornale, e libertà! Facciamolo in un posto della casa che si può tingere e poi pulire, non sul pavimento immacolato!

Sporchiamoci ben bene, riempiamo fogli interi di pedatine, coloriamo tutto e poi tutti in doccia per il lavaggio piedi!

30. Tutti zitti!

Un gioco divertente da fare per qualche ora: comunicare senza parlare, a bocca chiusa. Si comunica a gesti o scrivendo (dai 6 anni) su bigliettini sparsi per casa. Chi sbaglia non perde nulla, l’unica penitenza è ridere e divertirsi per l’errore facendo ogni volta una scenata teatrale con facce buffe e irriverenti come se avessimo sbagliato il saluto davanti alla Regina di Inghilterra.

31. Piantiamo un seme!

Acquistiamo qualche semino preventivamente, scegliamo un vasino e un po’ di terra, e mettiamo il semino a covare insieme a loro. Fate fare tutto a bambini, lasciateli sporcare con la terra, mettere la manina giù in basso col semino e poi ricoprire tutto. Nelle settimane successive scopriremo come nasce una pianta… e ogni mattina avranno la curiosità di vedere quando spunta e come cresce.

32. Attacchi d’arte!

Comprate una tela vera, tempere e qualche pennello. E insieme diamo vita ad un’opera astratta unica al mondo! (Proteggere bene il pavimento con giornali, per evitare il continuo “stai attento/a)

33. Attacchi d’arte ecologici.

La versione ecosostenibile. Utilizzate tele di riciclo (esempio i cartoncini della cartigienica, le confezione finite dei cereali, il cartone del lego, buste di carta, magliette vecchie). Per i colori ecologici c’è da sbizzarrirci: il caffè appena fatto, succo di melograno spiaccicato, ketchup scaduto, piselli avanzati frullati e allungati con acqua, pomodoro, marmellate scadute… insomma aprite il frigo e trovate qualcosa!

34. Gita nel bosco!

Organizzatevi bene con tutto l’occorrente, informatevi sui percorsi per bambini e bambine, vestiti comodi, scarpe giuste e… si va!

35. Come gli uomini primitivi

Torniamo nella preistoria per… mangiare con le mani!

Vi consigliamo di preparare qualcosa di divertente da usare con le mani (potete anche decidere insieme alla famiglia!), ad esempio la pasta con qualche sugo, polpette, secondi piatti, verdure cotte mollicce, etc.

Non è valido cucinare cose che possiamo mangiare abitualmente con le mani (patatine, pizza, panino, etc) o troppo liquide e quindi impossibili da usare con le dita.

36. Stasera pigiama party!

Organizziamolo preventivamente con le altre famiglie, ovviamente, e realizziamo una serata con le amiche e gli amici a casa, a sorpresa. A seconda della grandezza della cameretta e dei letti, si può decidere se invitare una o due amiche o amici. Si danno le regole, come sempre: libero gioco, cena a una certa ora, poi pigiama, denti, pipì e luce spenta.

Se si attardano a chiacchierare lasciateli stare, prima o poi crolleranno (e se per una notte dormono meno… pazienza! Si ricorderanno dell’esperienza per sempre!)

37. Colazione a letto!

Stamattina prepariamo tutto e facciamo insieme colazione nel letto dei bimbi. Ovviamente mettiamoci un po’ di impegno! Un bigliettino dolce, i biscotti che amano, un chicco per sottolineare l’eccezione, insomma che sia una colazione diversa e pensata!

38. Truccabimbi!

Oggi pomeriggio ci trucchiamo come le vere star! Tiriamo fuori tutte le nostre trousse, matite, rossetti, etc. Ci si trucca con fantasia, lasciando liberi i bimbi e le bimbe di truccarsi come vogliono. Non importa se si riempiono la faccia, lasciamoli divertire! (E ovviamente lasciamoci truccare!!) A fine sessione struccante e dischetti pronti!

39. Festival di Sanremo

Microfono e stereo, oggi cantiamo tutti insieme le nostre canzoni preferite. Non serve avere un microfono vero, bastano due pezzi di cartone ben arrotolati e il gioco è fatto! Divertimento e risate assicurate.

40. Nonni al ristorante!

Invitiamo i nonni a cena (dai 6 anni) o chi volete. Con ingredienti segreti messi in una scatolina tutta addobbata per l’occasione (ma anche scelti insieme, se preferite), lasciamoli preparare una cena dall’inizio alla fine. Ovviamente noi siamo solo aiutanti. Incoraggiateli anche nell’apparecchiare a loro gusto, lasciando la libertà di utilizzare cose che hanno in cameretta, giocattolini, fiocchi o quanto la loro immaginazione gli suggerisce. E poi grandi soddisfazioni quando gli ospiti arriveranno a casa…

41. Massaggi!

Prendiamoci 10 minuti di tempo, un olio o crema per il corpo neutra e facciamoci i massaggini. Sotto i piedi, sulla schiena, le gambe, sulle mani, dove volete! Possiamo massaggiare prima noi loro e poi chiedere di farci loro un massaggino. Con più figli possiamo decidere di fare come le scimmie e costruire una mini catena di massaggi: babbo massaggia figlio, figlio massaggia sorella, per esempio. Se siamo molto freddolosi si può anche fare massaggini sopra gli indumenti, basta il contatto fisico e sentire l’amore!

42. A tutto Foto!

I bambini e le bambine adorano i racconti sulle foto vecchie, passare il tempo a guardare come eravamo… “qui era quando..”. Tirate fuori tutti gli album di foto, quelli di voi da bambini, le foto della loro nascita, tutto ciò che avete!

Non vi bastano queste idee? Utilizzate la vostra fantasia e inventatevi altri 1000 modi per passare del tempo buono insieme ai vostri bambine e bambini! Possiamo anche aggiungere momenti più semplici, se sappiamo che in alcune giornate non riusciremo ad avere molto tempo a disposizione, come “sbaciucchio per 10 minuti”, “facciamo un puzzle”, “lotta sul letto”, “abbracci e morsi”, “leggiamo un libro”, “massaggini sotto i piedi”, etc etc.

Ricordiamoci che a loro bastano piccole cose per essere felici davvero.

Passare del tempo con loro divertendosi, è il miglior regalo che possiate fare.

Francesca e Sadia Safina

2 Comments on CALENDARIO DELL’AVVENTO FAI DA TE: 42 idee

  1. Idee intelligenti e originalissime per incantare i bambini.. Mi è piaciuto immensamente leggere tutte le alternative quotidiane, da mettere in pratica.. Coi nipotini nel mio caso, avendo io con mio marito, solo 5 nipotini..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *