cellulari adolescenti instagram

Siete anche voi genitori perennemente arrabbiati con i figli e le figlie adolescenti che buttano via il loro tempo? Passano ore e ore ad ascoltare musica che non vi piace, a guardare video che non condividete, a chattare con gente che non approvate.

E’ così. E come ci si comporta?

 

PUNTO 1: AFFACCIAMOCI NEL LORO MONDO

A loro serve riconoscersi nella cultura del loro tempo, e la loro cultura è questa, fatta di questo. Sprecate energie ad arrabbiarvi. Hanno un bisogno estremo di vivere con i coetanei, omologarsi, appartenere al gruppo; è fondamentale per crescere e trovare poi loro stessi. Non vi spaventate.

Invece di criticarli di continuo, sedetevi accanto a loro e fatevi raccontare cosa gli piace di quel video, guardatelo insieme. Senza borbottare, incuriositevi e scoprite ciò che amano. Non lo capite? Pazienza! E’ un vostro problema! Rimanete lì, proprio vicini.

Provate a giocare con loro a qualche gioco, ogni tanto. Anche se siete delle schiappe (perchè sicuramente sarà così). Provate a divertirvi!

Guardate a cosa giocano, discutetene con loro, scoprite cosa li conquista di quelle missioni! Capiteli!

Non sparite completamente dalla cerchia degli amici, chiedete senza giudizio.

Fate in modo di conoscere qualche amico, offritevi di portarli in auto in qualche posto che amano, invitate i loro amici a cena.

 

PUNTO 2: NON SMETTIAMO DI COMUNICARE

Anche se in questa fase di crescita i nostri figli parlano un linguaggio a noi sconosciuto, non possiamo smettere di comunicare con loro. Anche se non sembra dare risultati, anche quando apparentemente non ci ascoltano, anche se li sentiamo distanti.

Parlate con loro, continuate ad avere una comunicazione positiva e affettuosa: solo così potrete ricevere la fiducia perché condividano con voi se qualcosa va storto nelle loro relazioni.

Non smettete di trasmettere cosa è giusto e sbagliato.

E soprattutto non smettete di abbracciarli. Anche se si scansano (e allora abbracciateli da dietro!)

I nostri abbracci non smettono mai di essere nutrimento per i nostri figli!

 

PUNTO 3: No di nascosto, sì al controllo.

Fino ai 18 anni avete il 100% di responsabilità su di loro.

Il telefono si controlla su richiesta, senza se e senza ma.

Perché è dovere di ogni genitore accompagnare il figlio che cresce.

Il telefono di un minorenne non può avere contenuti nascosti ai genitori. Non si discute.

Parliamo con loro di ciò che pubblicano, delle foto che mettono, offriamo il nostro punto di vista, spieghiamo i nostri perchè, i nostri no. Siamo noi i modelli!

Quante ore stare davanti alla tv, alla Playstation, all’I-pad non lo decidono i figli, si decide insieme. Sempre. Ovviamente se chiedete loro di spengere il telefono e voi siete sempre appiccicati al vostro… qualcosa non funzionerà!

Alcune regole di base:

  • I telefoni (tutti!!) di notte stanno in salotto, spenti, non in camera!
  • Fissiamo un orario serale di stop ai social e tecnologie! (Tra le 21 e le 23 al massimo!). Il cervello ha bisogno di calma prima di dormire, addormentarsi con le immagini sparate di una tecnologia è dannosissimo!
  • Quando il telefono si spenge non si accende il Tablet o la Tv. Si resta sconnessi e stop.
  • No cellulari prima della 1a media.
  • A scuola telefoni spenti fino alla 1a superiore. Dopo telefoni nello zaino durante le lezioni, libero uso al cambio dell’ora e alla ricreazione.
  • I genitori devono conoscere le password. Ma usarle solo per emergenza. Il resto delle volte il telefono si guarda insieme (in momenti scelti dal genitore).

Offrite momenti alternativi. Cinema, teatro, cucinare, dipingere casa, un gioco da tavolo da adulti. Prendetevi almeno due ore a settimana dove fate qualcosa di bello insieme: se ci mettete l’amore, vedrete proseguire l’entusiasmo dentro di loro.

Sono i soliti bambini di qualche anno fa, quelli che avete cresciuto con amore e pazienza, non sono stranieri.

Non trattateli come alieni, anche se in questo periodo non vi capite (provate a leggere il nostro articolo Figli alieni, qui)

 

Loro sono ragazzi e ragazze in crescita, hanno diritto alla libertà e a scegliere cosa gli piace.

Voi siete genitori di adolescenti, non dovete mollare, continuate a dare limiti e amore!

 

Ora chiudi tutto, vai da loro!

Francesca e Sadia Safina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *