adolescenti genitori in crisi

“Ma sei tu?”

Arriva un momento, all’improvviso, in cui in un attimo infinito ti chiedi se lui è tuo figlio. Se lei è la stessa che anni fa ti buttava le braccia al collo appena ti vedeva… e ora manco ti guarda.

Tutto è cambiato. Stravolto.

E questo momento arriva prima che possiate rendervene conto.

Troppi racconti su questa fase della vita, troppe storie inventate da chi non le ha vissute, troppi drammi.

Non ascoltate, non leggete cose in generale, vivetevela.

Non ascoltate chi chiacchera senza avere figli, solo così per sentito dire.

Vivetevi la vostra adolescenza con vostro figlio o figlia, immergetevi dentro, senza remore, vivete le paure, liberamente, senza preconcetti, pregiudizi, accoglieteli.

Nei genitori sembra si inneschino automaticamente meccanismi di ansia e di paure nel non sentirsi abbastanza preparati per gestire un figlio adolescente.

Anche i figli adolescenti sono pieni paure, che credete!

Loro sono spaventati da come si vedono, da come si sentono, da come percepiscono i loro corpi trasformati fisicamente, da come sono o non sono accettati dal gruppo di amici.

Sembra che questa delicatissima fase della vita metta paura proprio a tutti allora!

E come sconfiggere queste paure? Stateci dentro! Non fuggite!

State con i vostri figli, fin da subito, fin da appena nati. Dedicate loro del tempo, ricco sano, sgombro da distrattori, telefoni, impegni, lavoro… e continuate a farlo anche adesso! Usate parte del vostro tempo per conoscerli sempre, a fondo, nel profondo, nel loro unico profondo, non quello di tutti i bambini, non quello di tutti gli adolescenti.

Osservateli discretamente, da vicino, da lontano, da dove vi piace di più, ma osservateli con amore!

Create un legame, create una sinergia, un rapporto profondo fatto di parole, racconti, cose fatte insieme, emozioni condivise.

Perché sta tutto qui! Le emozioni riportano alle emozioni, attraverso un’emozione vissuta insieme, spesso ci riconosciamo molto facilmente, non servono troppe parole!

Dite loro spesso: “ti voglio bene! Va tutto bene!”

Arriva un momento in cui senti che lui è quasi un uomo, che sta quasi per diventare un adulto. Che lei è quasi una donna, la riconosci. Ti assomiglia, o forse no.

È la persona che hai cresciuto tu, esattamente quella ciccia che hai partorito anni fa, o che hai accolto dalla pancia di qualcun altro, con lo stesso amore. E ti commuovi, ti si riempie il cuore!

 

Nel periodo in cui crescono così tanto, oltre al loro aspetto anche le loro reazioni e i loro pensieri si trasformano..

Non cercano più il tuo pensiero, la tua approvazione, il tuo sguardo, vogliono fare da soli, a tutti i costi!

Vogliono manifestare ed esprimere loro stessi attraverso le loro azioni e i loro pensieri, vogliono dimostrare che sono uomini e donne, che sono autonomi, che possono scegliere da soli.

Questa loro esigenza fisiologica deve essere accolta, completamente!

Siamo sempre noi i responsabili della loro crescita e adesso resteremo noi i responsabili di ciò che permettiamo loro di vivere.

Evitando di farli vivere secondo le loro sane esigenze di adolescenti impediamo loro di crescere, di salire questo scalino di cristallo!

Accompagniamoli, nel rispetto, nel silenzio, nell’attesa, di nuovo nelle notti in bianco, nell’aspettare a chiamarli mille volte, nel coraggio di dire si!

Rispettiamoli nelle loro richieste, anche quelle che ci sembrano più assurde.

Serve coraggio, serve tempo, dedizione, costanza, mente.

Fermiamoli solo quando è necessario, dopo averci pensato bene, dopo aver sentito che quel limite è invalicabile, quella regola non si infrange.

Rileggetevi anche il nostro articolo “Le 5 A per crescere un adolescente”!

Essere genitori di un adolescente non viene naturale come fare uno sbadiglio!

Si impara insieme, pian piano! L’essere genitori di un adolescente necessita di tutta quella fiducia e autonomia che avete dato loro nel crescerli.

Vivetevi e gustatevi questo momento speciale dei vostri figli grandi, state insieme! Crescete con loro!

Cari genitori, le crisi arriveranno, ma voi avete tutti gli strumenti per cavarvela!

 

Ora andate, costruite relazioni positive!

 

Francesca e Sadia Safina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *