Casa Safina

Maestre amiche-nemiche

maestre scuola problemi

Le maestre e i maestri, che mondo.

Al centro dell’attenzione dei genitori dalla  mattina alla sera, sulla bocca di tutto il quartiere sempre e comunque, nel bene e nel male. Come i giornalini gossip dal parrucchiere, uguale.

Il mondo delle maestre sparlato sempre e comunque, da genitori che hanno un’infinità di tempo e che alle nove e mezzo di mattina sono sempre sul cancello della scuola e parlano parlano parlano…

E qui si riapre, tanto non si scappa, l’argomento base:

RICONOSCIMENTO DEI RUOLI.

Perchè desidero in un modo oltremisura instaurare un rapporto amicale con i professionisti della scuola che amici non sono?

Qualcosa non torna, qualcosa non gira per il verso giusto. Che cosa?

LA FIDUCIA

Fra il professionista che si occupa di educare a scuola i figli degli altri per la maggior parte della giornata e la famiglia ci deve essere fiducia, caratteristica indispensabile perché un bambino o bambina stia bene a scuola e possa cosi imparare. Se il rapporto con i professionisti della scuola non si costruisce sulla fiducia, i partecipanti alla relazione cercano altro, cercano qualcosa che non può esserci.

Cerchi l’amicizia del tuo pediatra? Cerchi l’amicizia dal tuo ortopedico? Cerchi amicizia dal tuo commercialista? No, allora?

Con gli insegnanti è la stessa identica situazione. Noi siamo genitori, no maestre.

Perché ci dobbiamo sostituire a lei/lui?

Le maestre sono persone che cercano di fare del loro meglio, con gli strumenti che hanno.Non sono robot perfetti!

Sono professionisti che operano in campo educativo e didattico ai quali avete scelto di affidare vostro figlio.

Sono le maestre a decidere quanti compiti dare, quali metodi utilizzare. Che vi piaccia o no.

Se decidiamo di mandarli in quella scuola, evitiamo di passare 3 o 5 anni a lamentarsi di continuo! Apprezziamo invece tutte le cose belle che i nostri figli imparano grazie a loro! Osserviamo tutte le risorse delle nostre maestre e maestri!

Se invece vi sembra facciano male il loro lavoro parlatene con altri genitori, parlatene con il preside… cambiate scuola!

Ma non complicate la vita di vostro figlio o figlia con i vostri desideri inadatti.

Bambini e bambine respirano la vostra sfiducia verso la scuola e vivranno male le ore in classe!

E tutto questo fa nascere situazioni molto difficili.

Non cercate di diventare amiche delle maestre, nè tantomeno fate voi i maestri a casa.

In questo modo si distorce la relazione e la missione di insegnamento!

Il rapporto con le insegnanti deve essere di collaborazione e fiducia reciproca, di aiuto se chiesto da parte di entrambe le parti della relazione. Che ci sia dialogo sincero allora, condivisione con regole chiare!

Lasciatevi guidare dalle insegnanti, non pretendete ogni istante di insegnare loro il LORO mestiere!

Ognuno al suo posto!

I rapporti sani funzionano, quelli distorti complicano. Sempre!

I bambini e le bambine ci rimettono in serenità.

Lasciate fare loro le maestre, voi fate i genitori!

 

 

Basta leggere! Vai a prendere tuo figlio a scuola e prima di tutto abbraccialo!

Francesca e Sadia Safina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: