Casa Safina

Mamme alla frutta

mamme casa safina

Esauste, esaurite, isteriche, sfatte, tritate, smostrate, ienate per tutto.

In certi momenti della vita noi mamme arriviamo proprio in fondo in fondo in fondo in fondo…a toccare il fondo.

E di solito capita quando nascono i figli.

E anche quando vanno a scuola, ma anche quando vanno agli sport, quando vanno al liceo, quando diventano adolescenti, quando gli cambia l’odore, quando sono all’università…

NE FACCIAMO SEMPRE TROPPE.

WONDERWOMAN è un fumetto, la vita è altro!

Una mamma alla frutta fa male a tutta la famiglia..

E soprattutto la vita è una sola, siete sicure di volerla vivere senza mai stare davvero bene e sorridere ogni giorno?

Riprendetevi voi stesse! Lo meritate!

Ognuno di noi merita di GODERSI la vita, non solo di stare dentro alla ruota che gira come un ratto di laboratorio!

Volete provare a farlo ma non sapete da che parte cominciare?

Ecco qualche dritta:

 

1 Coccolatevi

Ricominciate a prendervi cura di voi.

Ricominciate a lavarvi i denti due volte al giorno minimo, darvi la crema se vi va, truccarvi, avere i capelli puliti, uscire per un cinema con un amico o un’amica, farvi una doccia lunga con scrub e maschera ai capelli, parrucchiere, estetista, palestra, shopping.. insomma quello che vi fa stare bene!

Ricominciate a stendervi sul divano in relax quando potete!

Leggete qualcosa che vi piace, ascoltate musica.

Autorizzatevi le piccole coccole quotidiane, ne avete bisogno e ve lo meritate!

Se le nostre batterie sono esaurite a chi serviamo poi?

 

2 Mangiate bene e fate movimento

Per chi lavora, ed è sempre di fretta, il consiglio vale doppio.

Un corpo sano fa una mente sana, quindi mangiate bene senza dare precedenza solo alla fretta!

Sedetevi con calma a tavola, mangiate cibo cucinato da voi, magari con l’aiuto di qualche piccola manina.

Alcol zero, fa solo male, è a rischio 1 per lo sviluppo di cancro (e, tanto per la cronaca, il vino è alcol, non acqua gustosa!)

E poi fate sport.

Qualsiasi esso sia. Ballare, correre, andare in palestra, camminare con i bambini al parco, Zumba davanti alla Wii, quello che vi pare! Ma tenetevi in salute, sempre!

Fa bene al corpo, fa bene al cervello, fa bene a tutta la famiglia.

 

3 Volersi bene!

mamme a riposo casa safina

Il nostro corpo è cambiato, non c’è dubbio, e cambia ogni giorno.

Allora perché intristirsi? Ognuna di noi ha i suoi punti forti, scovateli!

Riprendetevi l’amore per voi stesse, se vi sentite sovrappeso fate una dieta e imparate uno stile alimentare sano! Se non vi piacciono i capelli, cambiate colore!

Se il seno non sta più su da solo pazienza! Facciamocene una ragione e puntiamo sulla parte del corpo che può solo andare a migliorare (se ben coltivata….) il cervello!!

E smettete di fumare, vi state solo ammalando!

Fate qualcosa che vi piace da matti almeno una volta a settimana!

Prendetevi il tempo per le vostre passioni,

guardatevi allo specchio e dite “Mi piaccio come sono!” “Ciao bellezza!” “Ti voglio bene!”, come insegnano i coach del pensiero positivo!

 

4 Lasciate spazio ai babbi

Nella maggior parte dei casi i vostri figli ha anche un babbo.

Ma smettete di escluderlo!

Fidatevi di lui! Lasciategli essere padre! Lasciategli spazio, a modo suo!

Siete voi le prime a non permetterlo, la maggior parte delle volte. E poi vi lamentate che i babbi non fanno nulla!

E se anche Martina è più sporca del solito, o se Diego ha visto più cartoni di ieri, o se Chiara è stata portata al centro commerciale: che problema c’è?

Il babbo non è la mamma, con lui si divertiranno in modi diversi! Non siete le uniche autrici dei vostri figli!!!

Delegate! Non siete wonder woman! I vostri bambini con i loro padri stanno da 11! Fidatevi! Saranno loro a lamentarsene semmai.

 

5 Chiedete aiuto

A una nonna, ad amiche con bimbi coetanei, a una tata, alla vicina di casa.

Se non riuscite a fare tutto chiedete una mano!

Fra mamme ci si aiuta sempre volentieri, “stavolta li prendo io, la prossima li prendi tu”.

E anche le nonne e i nonni, spesso, possono avere un loro spazio. Se non a gestire i bambini (meglio per noi), magari a preparare un buon sugo per la cena o aiutare a stirare!

 

6 Tralasciate qualcosa

Se per avere casa pulita, panni stirati, cena pronta, mariti felici e bambini perfetti che parlano 4 lingue vi state logorando, fatene meno!

I papà spesso sono ottimi cuochi, se lasciati liberi di sperimentare (ancor meglio insieme ai figli!),

se la polvere rimane un giorno in più sulla mensola non ne morirà nessuno. E

anche i 27 impegni settimanali dei vostri figli, siamo sicuri servano tutti? Laboratori, giornate educative, mille sport, etc.

Facciamone meno!

Lasciamo due pomeriggi al massimo impegnati, per il resto stiamo insieme e basta. A loro serve molto di più di un’agenda fitta di impegni stressanti!

Non createvi da sole stress infiniti! Tutto in giusta misura!

 

Riprendetevi dai! E’ l’ora! Non aspettate più!

 

Adesso chiudi il blog, chiudi gli occhi, rilassati in silenzio per qualche minuto

Francesca e Sadia Safina

1 Comment on Mamme alla frutta

  1. A conferma di questo ogni tanto provo a lamentarmi con il mio babbo dicendogli che sono un po’ stanca e che è veramente difficile tenere tutto in equilibrio contando solo sulle mie forze, su quelle del mio omone e da pochissimo tempo anche su quelle della nuova baby sitter. Il mio babbo, educato alla disciplina militare e al duro lavoro, mi risponde sempre che faccio tutto quello che fanno le donne normali con un lavoro e con dei figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: