Casa Safina

Regali di Natale intelligenti

Natale Casa Safina

Il Natale si avvicina, compriamo i regali per i nostri figli con entusiasmo per poi scoprire che ci giocano per due giorni e poi restano sullo scaffale…quante volte capita?

Per evitare questo abbiamo provato a darvi alcuni consigli:

  1. Conoscere i vostri figli e le vostre figlie. Se sono bambini che amano muoversi, se preferiscono i giochi di ruolo (inteso come far finta di essere.), se amano le storie oppure le lunghe camminate al parco, se adorano i puzzle oppure se amano costruire. Se non sapete ancora cosa amano provate a proporre stimoli di vari generi e lasciatevi guidare da loro nella scelta.
  2. Scegliere il negozio giusto. Nei supermercati di solito si trovano giochi molto commerciali, non troppo intelligenti (escluso il lego e qualche gioco da tavolo super classico). Scovate un buon negozio di giocattoli (lo riconoscete dagli altri perché di solito ha molti giochi in legno e i commessi vi fanno provare il gioco oltre a farvelo vedere!) e fatevi consigliare nella scelta. Se vi siete trovati bene fornite nome e indirizzo anche a familiari e amici, così eviterete di ricevere regali inutili.
  3. Meno ma meglio. Non servono dieci regali, ne bastano uno, due. Ma che siano ben pensati. Troppi regali confondono, troppi stimoli li ubriacano e si ritroveranno a lasciare da parte qualcosa con un forte senso di frustrazione vostro e loro.
  4. Assolutamente banditi videogiochi, console e tablet. Sono inutili e dannosi fino ai 12 anni! Il rischio è la perdita di interesse per i giochi concreti e reali, l’appiattimento della fantasia, la stereotipia dei comportamenti (oltre a tutti i danni al corpo e alla mente che, ormai si sa, i pediatri e gli studiosi di tutto il mondo hanno riconosciuto).

ECCO I REGALI GIUSTI DIVISI PER ETA’

1-3 anni.

L’obiettivo di questi anni è conoscere il mondo

Libri

Storie semplici, immagini ben definite.

Poche parole, ma anche “Senza parole” dove solo i disegni guidano la storia e anche chi non sa leggere può inventarsi un racconto utilizzando tutta la sua fantasia, per poter raccontare ogni volta una trama diversa, sentendosi grande almeno per un po’.

I libri più amati di questa età sono quelli che descrivono la realtà, gli oggetti e le situazioni quotidiane, i libri con la sorpresa finale, il colpo di scena che lascia a bocca aperta. I libri da toccare e da ascoltare.

Lego e mattoncini

Costruire con le proprie mani favorisce il pensiero laterale, l’astrazione, la progettazione.

Si impara dall’errore e si affina la motricità fine, utilissima per la scrittura.

Si impara a fare e disfare, a scoprire che dall’ errore nascono nuove idee meravigliose e stupefacenti.

Giochi costruiti da voi.

A questa età sono interessati alle cose vere del mondo, agli strumenti di uso quotidiano. Non comprate scatolette di oggetti posticci e fintissimi! Fatele voi!

Borsetta del dottore: comprate lo stetoscopio vero in farmacia tappando i buchini che vanno alle orecchie con della plastilina, metteteci dentro barattolini vuoti di medicine, cerotti, garze, siringhe senza ago, e qualsiasi cosa sia utilizzabile senza pericoli. Purché sia vera!

Borsetta dei trucchi: date fondo alle vostre trousse dismesse, metteteci vecchi pennelli, specchietti, burro di cacao, boccette di profumo finito, spazzoline, una piccola crema neutra, insomma tutto ciò che trovate di adatto, non troppo piccolo e pericoloso, per simulare il salone estetico. SIA PER MASCHI CHE PER FEMMINE! Il gioco di ruolo non deve essere stereotipato per genere!

Borsetta del meccanico (da usare sempre insieme): martello di gomma, cacciaviti, viti grandi, bulloni, metro, qualche pezzo di legno, chiavi inglesi, etc. Anche questo senza distinzioni di genere!!

libroLibri Casa SafinaLibri

4-6 anni.

L’obiettivo di questi anni è elaborare e approfondire il mondo, conoscere sé stessi.

Libri

I “cerca trova” possono essere adatti da questa età (Dov’è Wally, un esempio su tutti), aguzzano la vita e sollecitano l’attenzione. Ancora più divertenti se letti in compagnia!

Per la narrativa possiamo proporre storie più complesse, prime letture con trame più lunghe e avvincenti, avventure di ogni tipo, storie di amicizia, storie che parlano di emozioni. Sono libri da leggere insieme, accoccolati sul divano.

Non buttate i libri che hanno letto finora, bambini e bambine adorano rileggerli in autonomia ora che conoscono la storia (e a volte le battute!) a memoria!

Costruzioni in legno e Lego

Si può iniziare col lego da grandi, prima con pochi pezzi e verso i 5 anni già con le costruzioni da progettare insieme.

Iniziate a fianco a loro, scopriranno con voi come si fa e poi, pian piano, saranno in grado di fare completamente da soli. Progettazione, allenamento dei piccoli movimenti della mano, apprendimento dell’errore come scoperta.

Riuscire a costruire oggetti complessi genera un forte senso di autoefficacia e autostima. Il Kapla, minimo 200 pezzi, permette di costruire a fantasia o seguendo i progetti predefiniti.

E poi cercate percorsi con palline e costruzioni di legno tra le marche del nord Europa (ad esempio la Haba).

Scopriteli con loro e inventate scenari nuovi ogni volta. Lasciateli mescolare i vari pezzi, materiali diversi, lasciateli inventare!

Giochi da tavolo

È l’età giusta per iniziare con giochi cooperativi. Li allena alle regole, alla condivisione dell’obiettivo, al lavorare insieme. Chiedete al negoziante il “gioco cooperativo” e scegliete la versione che più vi conquista.

Giochi divertenti

Ad esempio Dobble, ma anche giochi tradizionali come Twister, Uno, Carte tradizionali.

libro bambini

7-11 anni

L’obiettivo di questi anni è sperimentare e agire sul mondo.

Libri

Hanno imparato a leggere è il momento di scoprire le storie in autonomia. Scoprite con loro quale genere li appassiona, la scelta è vastissima!

Libri di avventure, d’amore, di coraggio, libri divertenti, provate insieme cose diverse e accompagnateli nella scoperta dei loro gusti.

Frase bandita: “Ora che sai leggere da solo, leggi TU”. Hanno ancora voglia di farsi leggere le storie, non abbandonateli! Si continua a leggere insieme e, a volte, in autonomia. Ma lasciateli liberi di scegliere.

Andate nella biblioteca della vostra città, fatevi consigliare da chi ne sa più di voi!

Giochi complessi

Scegliete giochi dove i bambini siano protagonisti dell’avventura, dove ci siano strategie e progettazione comune. Anche a questa età vanno benissimo i giochi cooperativi, ma anche le sfide divertenti. Missioni da svolgere insieme, passaggi da scegliere ogni volta.

Giochi di scienza

In questi anni amano la scoperta dei meccanismi del mondo, della fisica, della chimica. Sperimentare è la parola d’ordine! Microscopio, piccolo chimico, etc. Tutti questi giochi si trovano nei negozi seri di giocattoli, non al supermercato! Oppure anche i libri di esperimenti vanno benissimo, così da poter provare a casa con oggetti del quotidiano.

Il regalo di Natale è anche esaudire i loro desideri e su i desideri ci lavoriamo insieme. Non possono essere semplici scimmiottamenti di pubblicità televisive!

I desideri condivisi ci avvicinano, ci fanno sentire insieme, quelli profondi sono quasi segreti..

Ed è bello sentirsi così vicini ai propri bambini e bambine!

Siamo responsabili dei loro desideri e da genitori ci prendiamo cura di ciò che vogliono di più.

Ci prendiamo la responsabilità di accondiscendere o meno, questo sempre. CORAGGIO! E a Natale siamo anche avvantaggiati, c’è sempre babbo Natale a salvarci in extremis!

Trascorrendo il tempo con loro li conosciamo sempre di più e regalare sorprese non sarà un’impresa impossibile..

Francesca e Sadia Safina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: